in questo sito vengono usati i cookies navigandonel sito accetti.

idee per cambiare il mondo una news alla volta

  • Uno studio per fermare il glifosato

    Uno studio per fermare il glifosato

    di Patrizia Marani
    Intervista a Fiorella Belpoggi, Direttrice del Centro per la Ricerca sul Cancro Cesare Maltoni,  Istituto Ramazzini: "Vogliamo veramente proteggere la popolazione? Dobbiamo fare meno studi sugli animali, ma dobbiamo farli fatti bene! E NON PUÒ FARLI L’INDUSTRIA, LI DEVE FARE L’ISTITUZIONE PUBBLICA...."
    Leggi Tutto
  • Il Glifosato non è tossico, lo dice l’industria agrochimica

    Il Glifosato non è tossico, lo dice l’industria agrochimica

    di Patrizia Marani

    E gli enti regolatori europei ne autorizzano la commercializzazione in Europa. Un’inchiesta commissionata da alcuni parlamentari europei conferma che il via libera al glifosato degli enti regolatori si è basato sul report di tossicità fornito dalle industrie produttrici stesse. Com'e' possibile? 3a PUNTATA

    Leggi Tutto
  • La (ir-)resistibile ascesa dell'erbicida glifosato

    La (ir-)resistibile ascesa dell'erbicida glifosato

    di Patrizia Marani

    Un'analisi delle strategie di marketing che hanno creato la crescente fortuna della Monsanto... e una parallela stellare presenza del glifosato nell'urina delle persone: 9 su 10 maltesi; 7 su 10 tedeschi, britannici e polacchi. 2a Puntata

    Leggi Tutto
  • Glifosato nel piatto, cancerogeno o no? La pista del denaro

    Glifosato nel piatto, cancerogeno o no? La pista del denaro

    di Patrizia Marani

    In occasione della recente condanna della Monsanto al pagamento di quasi 290.000 dollari in risarcimento dei danni subiti dal giardiniere quarantaseienne ammalato di cancro, cui sono stati dati due soli altri anni di vita, Perchebio ha realizzato un’inchiesta per capire se l'evidenza scientifica di una grave tossicita' del glifosato esista gia' e perché, in tal caso, a differenza del Tribunale di San Francisco, la UE abbia riapprovato la commercializzazione dell'erbicida in Europa per altri 5 anni. Prima puntata.

    Leggi Tutto
  • Vita sotto brevetto

    Vita sotto brevetto

    di Patrizia Marani

    Semi brevettati, una grave minaccia per la biodiversità e la sicurezza alimentari

    Nel ventesimo secolo, secondo dati FAO, ha avuto luogo una pericolosa perdita di biodiversità alimentare, ben pari al 78%. La biodiversità è il cardine su cui s'incentra sia la vita sulla terra sia la sicurezza alimentare umana. Quali sono le cause? E dove finiremo, di questo passo?

    Leggi Tutto
  • Alimentazione al secondo posto, i profitti al primo

    Alimentazione al secondo posto, i profitti al primo

     di Patrizia Marani

    Il cibo nel tempo della globalizzazione è primariamente una merce che arricchisce solo alcuni colossi dell'agroalimentare, mentre non e' piu' redditizio per gran parte di chi materialmente lo produce. Perche' mai? E quanto questo squilibrio influisce sui prezzi e sulla qualita' di cio' che mangiamo?

    Leggi Tutto
  • Etichetta trasparente: la posta in gioco

    Etichetta trasparente: la posta in gioco

    di Patrizia Marani
    AGRICOLTORI E CONSUMATORI, UNA STESSA BATTAGLIA PER LA QUALITA' ALIMENTARE Mentre nell’empireo dell’agrochimica si celebrano matrimoni multimiliardari con la benedizione dell’istituzione antitrust europea, cosa succede nei cieli più in basso, popolati da piccoli e medi agricoltori? Recentemente, GranoSalus, un’associazione di produttori e consumatori meridionali, è, per così dire, balzata agli onori della cronaca per controversi test da essa condotti su alcune delle più importanti marche di pasta italiane.
    Leggi Tutto
  • Questo matrimonio non s'ha da fare

    Questo matrimonio non s'ha da fare

    di Patrizia Marani

    Ma la UE da’ il via libera. Una nuvola minacciosa si sta allungando sul mondo dell’agricoltura mondiale e, conseguentemente, sulla qualità alimentare: una nuova fusione fra due colossi dell’agrochimica, Monsanto e Bayer, appena consacrata dalla Commissaria per la Concorrenza dell’Unione Europea, la danese Margrethe Vestager. Gli azionisti avranno certamente di che guadagnare da tale unione. E' assai dubbio, però, che ne traggano vantaggio pure le altre due parti in causa: agricoltori e consumatori. Perché? All’orizzonte, potere politico e di mercato ancora più concentrato. Di conseguenza, prezzi alle stelle, qualità alimentare in picchiata, grazie agli OGM che “finalmente” possono sfondare in Europa.

    Leggi Tutto
  • Dacci oggi i nostri germi quotidiani

    Dacci oggi i nostri germi quotidiani

    di Patrizia Marani

    L’immunità naturale del neonato, nel momento più formativo della sua vita, si troverebbe attualmente in una situazione ambientale fortemente alterata rispetto a quella in cui il sistema immunitario umano si sviluppò e venne forgiato alle origini: da una parte vi è una sua costante e aggressiva stimolazione con i germi morti o attenuati dei vaccini. Dall’altra parte, vi e' il problema della sterilizzazione eccessiva dell’ambiente circostante e dello stesso corpo umano.

    Leggi Tutto
  • Alluminio, tutte le fonti e come evitarle

    Alluminio, tutte le fonti e come evitarle

    A cura della Redazione

    L’alluminio è attualmente il metallo più comunemente e ampiamente usato sulla terra e si può essere esposti ad esso attraverso una miriade di fonti. La ricerca scientifica più recente, se da un lato ha trovato un collegamento sempre più certo fra esposizione all’alluminio e Alzheimer, dall’altro suggerisce che è possibile proteggersi dalla malattia e, addirittura, prevenirla riducendo l’esposizione all’alluminio nel nostro ambiente quotidiano. Conoscere il nemico per neutralizzarlo.

    Leggi Tutto
  • La cura segreta dell'alcolismo, il Metodo Sinclair

    La cura segreta dell'alcolismo, il Metodo Sinclair

    di Patrizia Marani

    Dall’alcolismo si può guarire. Esiste una cura con il 78 per cento di probabilità di riuscita, ma è praticamente sconosciuta e quasi inutilizzata, perché?

    L’alcol è una droga che uccide una persona ogni 10 secondi. Aperitivi, happy hours, brindisi a ogni ricorrenza: vino e bevande alcoliche sono associati nel nostro immaginario a momenti gioiosi, di festa, non al rischio che essi comportano. Eppure l’alcolismo è la terza piu' importante causa di morte al mondo, con 3 milioni e 300.000 morti ogni anno (OMS Report 2012).

    Leggi Tutto
  • Immunità di gregge: chimera o realtà?

    Immunità di gregge: chimera o realtà?

    di Patrizia Marani 

    La vaccinologia è una branca della medicina in piena fioritura. Nata per rinforzare le difese naturali di fronte a veri flagelli dell’umanità come il vaiolo, responsabile ogni anno fino agli anni ‘60 di decine di milioni di morti e invalidi, questa scienza medica ha allargato enormemente il proprio campo d’azione in un periodo storico in cui le malattie infettive pericolose, soppiantate dalle malattie croniche, paiono vieppiù un ricordo del passato. Perche' mai?

    Leggi Tutto
  • Pulito è uguale a tossico

    Pulito è uguale a tossico

    Come non creare una pulitissima camera a gas facendo le pulizie

    di Patrizia Marani

    Che soddisfazione rimirare la propria opera dopo una sfacchinata di diverse ore! Il pavimento brilla, la ceramica del bagno pure e sul lavandino non c’è ombra di sporco. Lo sportello dietro il quale si cela l’armata multicolore dei detersivi si chiude con un suono secco, sigillando la fine della nostra guerra battericida. Con un sospiro di soddisfazione ci buttiamo sul sofà, inalando a pieni polmoni il micidiale cocktail chimico che abbiamo immesso nell’aria e che sarà ben presto condiviso da tutta la famiglia, neonati e bambini inclusi.....

    Leggi Tutto
  • 5 domande per un allevatore

    5 domande per un allevatore

    di Federico Marino

    PARLIAMO DI CARNE "SOSTENIBILE" Non mangiare carne rappresenta un avanzamento di civiltà perché pone fine alla violenza sugli animali e non è più sostenibile per il pianeta? Sicuramente 7 miliardi di persone che mangiano ogni giorno carne e lo fanno più volte al giorno non sono sostenibili. Mangiarne poca, ma di qualità eccellente può essere il il segreto per ottenere una salute ottimale. Ma come conoscere davvero la qualità della carne che mangiamo? Le regole d'oro sono due: 1. conoscerne la provenienza; 2. porre all'allevatore alcune, fondamentali domande. 

    Leggi Tutto
  • Mortadella s-velata

    Mortadella s-velata

    di Patrizia Marani

    Togliamo il coperchio a come viene davvero prodotto il nostro cibo. Ricetta antica e moderna a confronto. Tutti gli additivi nocivi della mortadella industriale

    Che si tratti della fragrante mortadella fatta affettare al banco, o quella confezionata in vaschette di plastica già affettata, la famiglia italiana media consuma questo alimento della tradizione culinaria italiana in quantità, tanto è vero che in Italia se ne producono ben 174.000 tonnellate.

    Leggi Tutto
  • La rivoluzione delle forchette

    La rivoluzione delle forchette

    ovvero THE CHINA STUDY

    di Patrizia Marani

    Scrive T. Colin Campbell a proposito di uno studio memorabile da lui diretto: Eravamo in grado di accendere o spegnere lo sviluppo del cancro semplicemente variando i livelli di proteine animali nella dieta. Allo scorso "Sana" a Bologna è stato in collegamento video lo scienziato autore di The China Study, il libro che può scuotere l’alimentazione occidentale dalle fondamenta e, con essa, la perversa unione esistente fra governi, enti regolatori, una certa scienza e giganti dell’industria agroalimentare e farmaceutica.

    Leggi Tutto
  • Trattato di Parigi sul clima: la vera eredità

    Trattato di Parigi sul clima: la vera eredità

    di Federico Solimando

    “Il mondo non ha mai affrontato una sfida così grande". Il presidente francese François Hollande ha perfettamente ragione. Soprattutto alla luce dello storico accordo siglato alla COP21, la Conferenza mondiale sulla lotta al cambiamento climatico di Parigi, che si è appena conclusa e che ha fissato, sia pure con tutti i limiti del caso, un punto di svolta per il futuro ambientale della Terra. L'obiettivo dell’incontro era nientepopodimeno quello di evitare un disastro climatico globale: due sole settimane per decidere il futuro del nostro pianeta.  Ma qual è la reale eredità del trattato?

    Leggi Tutto
  • Carne tossica?

    Carne tossica?

    di IlReE'Nudo

    Il braccio armato dell’OMS contro il cancro, la IARC, dopo un’analisi approfondita di più di 800 studi scientifici, ha definito cancerogene le carni rosse e quelle lavorate, ma lo sono davvero?

    Quanto bisogna prendere sul serio la relazione dell'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro?

    Com’è possibile che alimenti basilari della dieta occidentale, mangiati per secoli dai nostri avi, siano cancerogeni? E che tocchi proprio a noi dovervi rinunciare?

    Leggi Tutto
  • Piatti (o biberon) di plastica? No, grazie!

    Piatti (o biberon) di plastica? No, grazie!

    di IlReèNudo

    Abbiamo già scritto tanto noi di Perché Bio sulla plastica, ma ora desideriamo approfondire assieme a voi la conoscenza di articoli d’enorme diffusione: stoviglie e posateria in plastica. Che cosa ci mangiamo o beviamo, assieme ad alimenti e bevande, quando usiamo piatti, bicchieri e posate di plastica?

    Leggi Tutto
  • Antico, sono ubriacato dalla voce ch'esce dalle tue bocche

    Antico, sono ubriacato dalla voce ch'esce dalle tue bocche

    di Patrizia Marani

    ..quando si schiudono
    come verdi campane e si ributtano
    indietro e si disciolgono. Eugenio Montale, Mediterraneo

    Leggi Tutto
  • Tutto
  • Bioedilizia
  • Bioenergia
  • Biolegislazione
  • Biowelness
  • Ecocittà
  • Iobevobio
  • Iomangiobio
  • Iovivobio
  • In ordine
  • Titolo
  • Data
  • Casuale

Tutte le sfide di una Neomamma

biomamma intro
di Patrizia Marani

La vita umana è da sempre, sin dal concepimento, lastricata d'insidie. Emancipazione ha voluto dire per noi donne adottare uno stile di vita più simile a quello maschile, ma la nostra biologia non si è affatto emancipata. Siamo noi donne che continuiamo ad accogliere nel nostro corpo il corpo di nostro figlio in crescita e a determinarne lo stato di salute o meno nel tempo. Questo dato di fatto comporta delle responsabilità e implica una consapevolezza delle nuove trappole celate nel periodo storico in cui viviamo.

La prima trappola risiede proprio in quel peso tossico corporeo ormai presente in tutti noi e la cui entità dipende dallo stile di vita che conduciamo. In circolazione nel corpo umano, oggi, possono essere presenti fino a 2-300 composti chimici tossici e nel latte materno sino a 397La placenta e la barriera encefalica sono barriere protettive molto efficaci per il bambino durante la gravidanza, ma alcuni composti chimici sintetici possono penetrarle.  Che cio' non accada puo' pure pertanto dipendere dal nostro stile di vita e dalla nostra capacita' di evitarli.

COSA PUOI FARE PER PROTEGGERE IL BAMBINO DURANTE LA GRAVIDANZA E NEI PRIMI ANNI DI VITA?

Non bere e non fumare in gravidanza. Sembra un'ovvietà, ma non guasta ripeterlo. All'origine del deficit d'attenzione/iperattività, disturbi del cervello in costante ascesa, assieme al fattore genetico, vi possono essere condizioni ambientali quali il fumo di sigaretta e l'assunzione di alcol, sostanze a cui noi donne facciamo sempre più fatica a rinunciare.

Il fumo passivo di sigaretta fa altrettanto male, cari papà, qui sta a voi. Il fumo è sospettato (studio australiano) di ogni nefandezza, persino quella di essere all'origine delle malformazioni in ascesa dell'apparato riproduttivo dei neonati maschi.

Lo stress, soprattutto se è forte e continuo, è estremamente dannoso in quanto può provocare delle alterazioni degli equilibri ormonali che andranno ad influire negativamente sul feto in formazione, anche in modo molto grave. Quindi, durante la gravidanza è bene condurre una vita regolare e, quanto più possibile, serena. Anche qui, la collaborazione dei papà è a dir poco vitale.

vendita diretta prodotti bio webMangiate unicamente cibo biologico fresco, acquistato nei mercatini e quanto più possibile non a contatto di pellicole in PVC e poliestere.

Evitate come la peste gli alimenti industriali, carichi di conservanti, additivi, coloranti, acidificanti, aspartame, ecc. ecc. Un recente studio inglese indica un possibile collegamento fra consumo di certi additivi alimentari come coloranti artificiali e conservanti e un aumento dell'iperattività/deficit d'attenzione nei bambini. Sono in corso ulteriori ricerche per capire come gli additivi alimentari possano influire sull'iperattività infantile.

I cosmetici e i prodotti che usiamo per la cura e la pulizia del nostro corpo entrano dentro di noi. Se contengono delle sostanze tossiche, queste avranno un impatto negativo sul feto in formazione, oltre che sulla nostra salute. Tanti di questi prodotti possono contenere ftalati, composti chimici che hanno un'azione estrogenica e influiscono sui delicati equilibri ormonali del feto maschile in formazione, con effetti dirompenti sul suo futuro apparato riproduttivo.

La presenza di ftalati non e' in genere riportata in etichetta, pertanto si possono evitare in due modi.

1. Diminuite drasticamente il numero di prodotti utilizzati, 2. usate unicamente quelli sicuri, sulla base della banca dati dell'EWG (i dati piu' ampi e aggiornati sulla pericolosita' o meno degli ingredienti presenti nei cosmetici): niente bagni schiuma e shampoo che possono essere saturi di fragranze sintetiche, conservanti (i tre noti parabeni, controllare le etichette) e ftalati, sì ai saponi naturali a base di olio di oliva o di alloro biologici. Per il corpo, olio di argan o di mandorle, sempre biologici e contenuti in bottiglie di vetro, non di plastica, giacché la plastica dura può contenere Bisfenolo A, un altro interferente endocrino con effetti similari a quelli degli ftalati. Usate rossetti privi di piombo e profumi.

Non usate profumi, che possono contenere migliaia di sostanze di sintesi tossiche, né durante la gestazione né durante l'allattamento. Persino i profumi più costosi posso contenere muschi sintetici e ftalati. Usate solo le fragranze naturali. La parola "naturale" deve essere specificata in etichetta. I cosmetici cosiddetti naturali non sono una garanzia di salubrità assoluta, sebbene la qualità sia in genere migliore, controllate comunque le etichette e servitevi della banca dati dell'EWG per verificare la tossicità o meno degli ingredienti.

Considerate che alcuni composti tossici , gli interferenti endocrini, fra cui gli ftalati, agiscono proprio a dosi infinitesimali, perché hanno un'azione simile a quella degli ormoni femminili e riescono a superare la barriera che la natura ha innalzato a protezione del feto, la placenta.

Per le pulizie utilizzate solo prodotti naturali, o fatti in casa, mescolando aceto bianco ad acqua per la pulizia dei vetri, bicarbonato di sodio e aceto bianco per la pulizia dei lavandini ecc., o acquistati nei negozi specializzati in prodotti biologici. I prodotti ai microrganismi efficaci (EM), in particolare, introducono altresì nell'ambiente domestico microrganismi benefici, troppo poco presenti nei sterilizzati ambienti moderni. Per la lavastoviglie e la lavatrice, rigorosamente solo prodotti biologici naturali non tossici e non profumati. Sfuggite tutte le profumazioni sintetiche, candele profumate, profumatori per ambienti e via dicendo.

biomamma mare smallEvitate la plastica in tutte le sue forme, nella quale possono essere presenti ftalati e bisfenolo A. Sostituitela con contenitori di vetro o ceramica.

L'acqua minerale ideale sarà quella derivante da una sorgente d'alta montagna, con pochi residui fissi, nitrati e niente nitriti, molto meglio se in bottiglia di vetro o in bioplastica.

Respirate quanto più possibile aria pulita nei parchi, al mare e in montagna.

Se abitate vicini a strade molto trafficate, fabbriche, centrali a biomassa o inceneritori trasferitevi. No ai ripetitori per cellulari sul tetto di casa, che sono sospettati di causare nel tempo danni anche agli abitanti adulti.

 

 Ipad stand di Veronica BelmontNon intrattenete lunghe conversazioni al cellulare o tenete il cellulare e i dispositivi elettronici il più lontano possibile dal bambino in gestazione perché i potenti campi di onde radio agiscono sui campi elettrici del vostro corpo e, quindi, anche su quelli del bambino stesso. Un importante studio della Scuola di Medicina dell'Università di Yale ha riscontrato un aumento dei casi di iperattività/deficit d'attenzione e danni alla memoria, in topi esposti alle onde elettromagnetiche del cellulare durante la gravidanza. I ricercatori sottolineano, pertanto, che l'esposizione in-utero alle radizioni del cellulare può avere effetti similari sul feto umano. Per il principio di precauzione è meglio evitare.

In seguito, il cellulare non devrà essere utilizzato dal bambino se non in casi di emergenza, in quanto vi sono studi che riscontrano un collegamento fra uso di dispositivi elettronici e deficit d'attenzione/iperattività.

Tutti questi comportamenti dovranno essere mantenuti durante tutto l'allattamento che, secondo alcuni studiosi, per fornire a vostra figlia la corretta immunità prevenendo l'insorgere di allergie,save the man foto 1a dovrebbe durare almeno un anno e mezzo, se non due.

In seguito, se non potrete allattare, attenzione ai biberon, per stare dalla parte dei bottoni, usate il vetro se non volete rischiare che il solito bisfenolo A possa migrare nel latte. Oppure assicuratevi che non sia fra i componenti utilizzati per fabbricare il biberon. E controllate che non sia presente il bisfenolo A nei pannolini usa e getta.

Tutti i prodotti che utilizzerete per la cura del suo corpo, una volta nato, dovranno essere vagliati con estrema attenzione. No baby shampoo, né oli minerali artificiali. Da rileggere Belle da morire, perché valgono più o meno gli stessi consigli dati per i prodotti cosmetici femminili.

Quando svezzerete il bambino, circa l'alimentazione, che vi consiglierà il pediatra, vi rammento di utilizzare comunque gli accorgimenti che avete osservato per la vostra alimentazione durante la gravidanza: pane e pasta integrali, cereali di diverso tipo integrali e a basso o nullo tenore di glutine, come la quinoa, il farro o il grano saraceno (all'origine dell'intolleranza al glutine è il grano 'moderno' con un elevato contenuto di glutine), tante verdure e frutta fresca biologica e di stagione. Attente alla soia per i maschietti! Ha un'azione estrogeno-simile naturale.

Gli alimenti biologici non hanno residui di pesticidi e fitofarmaci vari che danneggiano la salute e sono, inoltre, più nutrienti perché crescono su terreni qualitativamente più ricchi. La scarsa qualità nutritiva di tanti alimenti acquistati tramite la grande distribuzione e le conseguenti carenze nutritive paiono essere all'origine, fra l'altro, dell'aumento esponenziale delle allergie nei bambini.

La ricerca scientifica più recente - uno studio americano di marzo 2013 - avanza, per di più, l'ipotesi che i residui di fitofarmaci, distruggendo preziosi batteri contenuti nello stomaco durante la digestione, siano all'origine delle tante allergie alimentari infantili. 

In quanto ai giocattoli, meno plastica e gomma possibile (possibili componenti: PVC, Bisfenolo A, Ftalati), ma tanti animali e aria aperta goduta nelle fattorie dei produttori biologici dove andrete a procurarvi alimenti freschi per tutta la famiglia. Nulla di elettronico: le onde elettromagnetiche, potenti onde radio nel caso di cellulari, tablet ecc., rischiano d'interferire con i messaggi biologici che guidano lo sviluppo del corpo di vostro figlio, in veloce trasformazione. Tanti bei libri, invece sì.

Tutti questi accorgimenti faranno sì che il vostro latte contenga meno tossine possibili e sia l'alimento senza eguali che è sempre stato per il cucciolo umano e che, dopo la nascita, il vostro bambino cresca senza allergie, evitando le prime insidie che comporta il vivere nella nostra società. In attesa di cambiarla, tutti assieme. 

PER APPROFONDIMENTI:

FONTI:

Che cos'e' il peso tossico corporeo?

Ftalati e muschi sintetici nei profumi, Greenpeace

Cellphone radiation may cause ADHD

Possible link between adhd in children and cell phone use

National Institute of Mental Health: ADHD 

Campaign for Safe Cosmetics 

BIBLIOGRAFIA
Cosmetics Unmasked, Your Family Guide to Safe Cosmetics and Allergy-free Toiletries, Dr Stephen & Gina Antczak

Our Stolen Future, Theo Colborn et al.

The Toxic Consumer, Ashton & E. Salter Green

Electromagnetic Fields, B. Blake Levitt

PER APPROFONDIMENTI

Leggi 'Non cosi' sexy' per saperne di piu' sulla tossicita' presente nei profumi

CAMPAGNA IN DIFESA DEL LATTE MATERNO, leggi SAVE THE MAN

Leggi Come proteggersi dall'elettromagnetismo

Leggi il post del mio blog, La sfida di essere genitori oggi

PER UN CONFRONTO FRA ALIMENTI BIOLOGICI/BIODINAMICI E DA AGRICOLTURA CONVENZIONALE LEGGETE:

Il prezzo di non mangiare BIO: bio costa veramente di più?

Il prezzo del BIO: differenza qualitativa

Perché BIO conviene: come abbattere il prezzo del biologico/biodinamico

Guarda il video Tutta la verità sull'ASPARTAME

Per approfondire la storia dei microrganismi utili perduti e come recuperarli leggete il post del mio blog

Crediti:

Foto intro e foto 5 di Mothering Touch

Foto 4 di  Veronica Belmont

 

 

 

 

bellaconbio

untitled.png

biolife

BIOSALUTE 2016